I "miracoli" galileiani secondo Teatro Boxer

G. Gobbo e A. Pennacchi con il maestro Bustaffa



Imperdibile il primo degli appuntamenti serali della Giostra dei Talenti. "Galileo. Le Montagne della Luna e altri miracoli" - Teatro Boxer - La prenotazione obbligatoria garantisce il posto e anche l'avviso in caso di spostamento a Sabato 27 ottobre per imprevisti del mattatore A. Pennacchi impegnato in ben altri set

Autore: Debora Casalini - Alter Vigo

Il Teatro Boxer torna a Vigodarzere


Se la Giostra dei Talenti 2018 segna il ritorno, a distanza di cinque anni, della amatissima Mostra del Libro nella Palestra della Scuola Primaria "Don Bosco", nel più ricco programma a contorno, non potevano mancare i nostri beniamini A. Pennacchi e G. Gobbo. 

Indimenticabile infatti la loro interpretazione di "Eroi" che nel 2013 li aveva visti trionfare (con il pregiato contributo musicale del fisarmonicista Sergio Marchesini) nella stessa Palestra. Immersi tra tavoli colmi di libri e tante edizioni dell'Iliade e dell'Odissea, ne avevano degnamente celebrato le avventure, lo spirito umano avido di conoscenza.

Quest'anno dunque tornano e portano con loro un altro campione della ricerca di nuovi mondi e della natura imbelle dell'essere umano: Galileo Galilei.

Lo  spettacolo

"Galileo. le montagne della Luna e altri miracoli" nasce come lezione-spettacolo per le scuole secondarie inferiori e superiori. 

Nella lettura del Teatro Boxer, Galileo (1564-1642) è il padre della scienza moderna, il grande astronomo che ha mandato in frantumi “la fabbrica dei cieli” aristotelico-tolemaica, l’uomo le cui capacità condussero alla vittoria del copernicanesimo e alla fondazione della scienza moderna.
Con questa messa in scena ci si prefigge di raccontare la sua storia dal momento in cui, primo al mondo, rivolse il suo cannocchiale verso il cielo: un giovane e abile studioso, capace di costruire strumenti meccanici incredibili, che però insegnava una materia minore, subalterna alla filosofia, e che si dibatteva costantemente in angustie economiche. Un uomo che reggeva la fiaccola della scienza in un mondo dominato ancora dalla paura, dalla violenza e dalla superstizione, in cui tutto ciò che riguardava la scienza si faceva per la prima volta e lui stesso non esitava a ricorrere all’astrologia per scoprire cosa gli riservasse il futuro. 

Un esempio, in un mondo come quello di oggi così ricco di opportunità, ma che talvolta ci pare precipitare nuovamente nella superstizione, nella violenza e nella paura.

Istruzioni per partecipare
L'organizzazione ha ritenuto di privilegiare la prenotazione per diversi motivi:

  • Non aver potuto accogliere tutti i convenuti nel 2013
  • l'ingresso gratuito
  • La capienza limitata della Palestra
  • Gli impegni pregressi e non procrastinabili della compagnia nei giorni immediatamente precedenti e che potrebbero (anche se non dovrebbero) trattenere A. Pennacchi troppo lontano da qui. 

Alter Vigo prega dunque gli interessati di iscriversi tramite la piattaforma Eventbrite a questo LINK prenotando il biglietto. Solo se impossibilitati usare la mail associazione.altervigo@gmail.com.

Il conferimento delle informazioni ci permetterà di creare delle liste d'attesa e avvisare in caso di spostamento al sabato successivo il 27 ottobre. In questo caso ci sarà avvicendamento con “PAROLE…Ottobre. La Guerra di Don Piero”, presentazione del libro del Prof. Renato Costa con accompagnamento musicale di Roberto Dalla Vecchia. Chi dovesse rinunciare al proprio biglietto per impegni il 27/10 è pregato caldamente di farlo appena avvisato per liberare i posti che saranno proposti alla lista d'attesa. Gli altri saranno automaticamente passati come prenotati al 27/10.

Commenti